Specie cacciabili

Giovedì, 29 Novembre 2012 00:00

Lo Stambecco

Scritto da
Questo splendido ungulato può essere considerato il simbolo delle Alpi. A differenza del camoscio, che vive sulle alte vette solo nel periodo estivo e si ritira nelle fasce boschive quando giunge l’inverno, lo stambecco vive per tutto l’anno ad altitudini molto elevate. Non teme per nulla le intemperie dell’inverno, ben…
Mercoledì, 19 Dicembre 2012 00:00

La Volpe

Scritto da
Nessuno, nonostante difficilmente l’abbia vista dal vivo, può dire di non conoscerla;  fin dall’antichità la sua astuzia proverbiale e le sue furberie sono state assunte in chiave educativa, trasformandola in un personaggio ricorrente del mondo della “favola”. Tutti i maggiori scrittori di questo genere letterario, da Esopo a Fedro, a…
Martedì, 18 Dicembre 2012 00:00

La Starna

Scritto da
Per i francesi, così come per gli inglesi, la starna è la pernice grigia; in effetti le denominazioni popolari attribuite alle specie si discostano spesso dalla terminologia scientifica, ingenerando a volte qualche simpatica confusione. Abbiamo così, nella grande famiglia dei fasianidi, la Starna che si chiama Perdix, la Coturnice, con…
Mercoledì, 28 Novembre 2012 00:00

La Pernice Bianca

Scritto da
Fra i tetraonidi che abitano le nostre Alpi (il Gallo cedrone, il Gallo forcello e il Francolino di monte), la Pernice bianca è quella che vive ad altitudini più elevate, oltre i 2000 metri, in zone impervie, rocciose, praterie alpine e pietraie, dove in ogni stagione sfrutta egregiamente le sue…
Giovedì, 27 Dicembre 2012 22:04

La Lepre Variabile o Lepre Bianca

Scritto da
Sulle vette alpine  è presenta, anche se non proprio abbondante, la “Lepre variabile” [Lepus timidus], o lepre bianca, che l’evoluzione ha dotato della capacità, che condivide con l’Ermellino e la Pernice bianca, di mutare il manto, adattando il colore del pelo a quello della candida neve in inverno, e a…
Martedì, 18 Dicembre 2012 00:00

La Lepre

Scritto da
La lepre è una specie stanziale, che all’arrivo dell’inverno si appresta ad affrontare le difficoltà della cattiva stagione e i pericoli continui dei predatori sempre più agguerriti, e si difende dal freddo aggiungendo solo un po’ di soffice e morbido pelo alla già folta pelliccia. Dall'aspetto agile e ben strutturato…
Giovedì, 20 Dicembre 2012 22:26

La Cesena

Scritto da
Secondo le tradizioni venatorie degli uccellatori delle regioni alpine e collinari, in particolare dei "capannisti", si è sempre atteso, a chiusura della stagione, un epilogo emozionante ed entusiasmante offerto dal passo delle Cesene. Per dimensioni, tra i turdidi, è seconda solamente alla Tordela,  e per quanto riguarda le sue regioni…
Mercoledì, 28 Novembre 2012 00:00

La Beccaccia

Scritto da
La beccaccia è considerata da sempre la "regina del bosco".   Diversamente dalle specie autoctone, tipiche delle nostre montagne e stanziali, questa è una specie migratoria, presente solo nel tardo autunno e all’inizio della primavera. Vive e si riproduce in tutte le regioni del centro e del nord Europa, specie…
Giovedì, 20 Dicembre 2012 22:02

Il Tordo Sassello

Scritto da
Quando l’autunno avanza, e ormai ottobre sta per finire, inizia il passo del tordo sassello, subito dopo quello del tordo bottaccio. Questo “cugino” del nord occupa territori a latitudini superiori, nelle regioni scandinave, e nonostante assomigli un po’ al tordo, ha dei particolari che lo rendono inconfondibile. Il suo piumaggio,…
Giovedì, 20 Dicembre 2012 21:52

Il Tordo Bottaccio

Scritto da
Il tordo ha da sempre rappresentato per le nostre tradizioni un appuntamento autunnale importante. Esso ci annuncia che l’autunno è ormai iniziato, ed è tempo di pensare all’imminente arrivo dell’inverno. Per i nostri nonni, e per molti cacciatori ancora oggi, rappresenta il momento gioioso della caccia a capanno, periodo vissuto…
Pagina 1 di 3
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…