Martedì, 04 Aprile 2017 00:00

OMICIDIO DI ALATRI: SEQUESTRATE LE ARMI AI PARENTI DELL' UCCISO

Scritto da 
Rate this item
(0 votes)
Dopo il drammatico omicidio di Alatri le forze dell'ordine hanno preso una decisione che sarà destinata a sollevare nuove polemiche: il sequestro delle armi alla famiglia di Emanuele Morganti.
Il ragazzo era cacciatore, e come lui i parenti, e così s'è pensato d'adottare un provvedimento previsto dalla normativa sulla detenzione delle armi, utilizzato in situazioni di conflittualità più comuni come le liti di vicinato. 
Voci di vendetta erano circolate nei giorni successivi all'omicidio, e già poche ore dopo la morte di Emanulele, il 27 marzo, erano iniziate  le ronde davanti alle abitazioni di Palmisani e Castagnacci, i due fratellastri indagati per l'atto crimoso.
In questo clima rovente a farne le spese i parenti del ragazzo ucciso, che così si sono visti sequestrare i fucili da caccia.
 
 
Read 8346 times
Top
Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie. Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. More details…