Lunedì, 18 Settembre 2017 00:00

MUORE E I SUOI CANI LO VEGLIANO

Scritto da  Redazione Cacciando
Rate this item
(2 votes)
Una tragedia è accaduta ieri mattina ad un cacciatore di Piazzola sul Brenta, nel padovano, stroncato da un malore mentre andava a caccia.
I suoi cani l'hanno vegliato, senza nemmeno lasciare avvicinare il personale sanitario accorso sul posto dopo esser stato avvertito della disgrazia.
Tutto è avvenuto in un boschetto dietro villa Contarini, raggiungibile attraverso una stradina sterrata da via Presina; la vittima un pensionato di 64 anni, Carlo Ferro, pensionato ed ex-tappezziere.
L’uomo era partito al mattino per la consueta apertura ufficiale della stagione venatoria, passando prima dal fratello Luigi a prendere i due cani, compagni di almeno dieci anni di caccia. 
Aveva appuntamento con la moglie per pranzo a casa dell'anziana madre in quella stessa zona, ma non è mai arrivato. Lei allarmata ha cominciato a cercarlo sino a quando ha trovato l'auto parcheggiata sul ciglio di una stradina bianca.
Una breve ricerca ed ha subito trovato il corpo del marito ormai morto, con i cani che lo vegliavano. Disperata ha allertato 118 e parenti.
Sul posto è giunta l'ambulanza, ma i cani hanno preso a ringhiare senza lasciar avvicinare nessuno ad esclusione dei famigliari, tanto che hanno dovuto essere portati via.
Il medico ha questo punto ha constatato il decesso, provocato quasi certamente da un improvviso problema cardiaco. Commozione e dolore per la morte di Ferro, che a breve sarebbe diventato nonno.
 
Read 10911 times Last modified on Lunedì, 18 Settembre 2017 11:35
Top
Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie. Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. More details…