Luca Gironi

Luca Gironi

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Antonio De Bartolomeo esprime il ringraziamento ai dirigenti che hanno condiviso la storia della sua Presidenza. L’ARCI Caccia lo ringrazia e invita a non disperdere la sua esperienza e a portarla nel futuro.

Veglie, 20 Luglio 2017
Agli Amici dell’ Arci Caccia Puglia
Cari Amici e Compagni,
è stato un periodo intenso, difficile, fantastico.
La mia mente ritorna a trenta anni fa quando con un gruppo di Amici credemmo in un sogno, la situazione non era per nulla accattivante ma, il riconoscimento nei principi dell’ Arci Caccia ci ha spinti in un’avventura per me indimenticabile.
Ho avuto la fortuna di partecipare alla nascita dell’Associazione con la storica figura di Carlo Fermariello e di vederla crescere grazie ad Osvaldo Veneziano che, dal suo predecessore ha ereditato la tenacia per una passione.
Ho imparato da loro.
Grazie all’ aiuto di Compagni ed Amici abbiamo trasferito questi valori nella mia Veglie, a Lecce, e in Puglia. Non posso menzionarli tutti perché, grazie al cielo, sono stati tanti.
Con Mariolino Lorusso, Peppino Mastrodonato, Ciccio Prudentino, Michele Sgobio, Vincenzo Vitale ed i loro associati abbiamo condiviso un percorso ricco di fiducia e confronto che ha superato gli steccati delle singole idee per ruotare intorno a una questione di fondo: il futuro dell’ Arci Caccia.
Il Congresso dello scorso anno si è aperto con un cambio ai vertici dell’associazione, un gruppo dirigente giovane composto dal Presidente Sergio Sorrentino, a cui rinnovo il mio augurio per il suo impegno, e dai Vice Presidenti: Giuliano, Cristian e Giuseppe (la mia età mi permette di citarli per nome) è stato un orgoglio aver assistito alla loro crescita da giovani cacciatori appassionati, a Uomini responsabili e coraggiosi.
Rinnovo il mio affetto a voi tutti e a tutti i nostri soci a cui sono affezionato, ringraziando tutti coloro che ogni anno, scelgono l’ Arci Caccia.
Un forte abbraccio.
Tonio De Bartolomeo

Alleghiamo la lettera di De Bartolomeo

 


Con l’approvazione del PDL 25 “ Disposizioni per l’adempimento degli obblighi della Regione del Veneto derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea” il Consiglio regionale del Veneto ha approvato anche un emendamento voluto da Sergio Berlato, Presidente della terza Commissione consigliare, che sancisce che i danni provocati dalla fauna selvatica protetta su tutto il territorio regionale saranno pagati dalla collettività e non più dal fondo alimentato dalle tasse di concessione regionale pagate i cacciatori.
- Abbiamo finalmente corretto un’anomalia e cancellato una palese ingiustizia - ha commentato Sergio Berlato - che prevedeva finora che tutti i danni provocati dalla fauna selvatica in Veneto, sia essa cacciabile che protetta, fossero pagati attingendo ad un fondo alimentato dalle tasse di concessione regionale pagate annualmente dai cacciatori del Veneto.
- Con l’approvazione dell’emendamento che ho richiesto come Presidente della terza Commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto - ha precisato Sergio Berlato - se la collettività vorrà privilegiare la protezione di alcune specie dannose, all’esigenza della tutela delle colture agricole e della salvaguardia del territorio, dovrà accollarsi anche l’onere di pagare i danni dalle stesse provocate. Siamo sicuri che questa diversa situazione venutasi a creare in Veneto a seguito della approvazione di questo importante emendamento - ha chiarito Sergio Berlato - renderà più sensibili sia le istituzioni che la opinione pubblica sulla necessità di contenere la espansione di alcune specie di fauna selvatica dannose con azioni preventive miranti a garantire un adeguato equilibrio tra presenza di fauna selvatica e le esigenze delle attività produttive e del territorio.-
Ufficio stampa Sergio Berlato
Presidente della terza Commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto

Venezia, li 28 luglio 2017

Venerdì, 28 Luglio 2017 00:00

CIC: UN IMPORTANTE VIDEO SULLA CACCIA

Fortemente voluta dalla Delegazione italiana del CIC, con il coordinamento dalla Sede centrale di Budapest, è finalmente disponibile la versione online in italiano del filmato animato promosso dai cacciatori tedeschi sulla caccia al link https://youtu.be/lVGMQhrOVw4. Se ne consiglia vivamente la visione e la diffusione, stante la sua importanza nella spiegazione molto chiara e semplice dell’attività venatoria, della sua utilità, dei suoi insegnamenti e di tutto ciò che concerne il mondo della caccia ed i settori ad essa collegati.

Ufficio Stampa CIC 

 

https://youtu.be/lVGMQhrOVw4

 

 

A giorni, edito dalla Editrice Factory, sarà presentato un nuovo libro di Caccia il cui titolo è: “A Caccia di Emozioni e di Ricordi”


E’ il nono dei libri scritti da Cesare Ricciarelli, scrittore e grande appassionato, noto nel settore letterario e che può contare su una serie di pubblicazioni molto gradite dagli amanti della caccia, e che hanno ricevuto molto successo anche in numerosi Concorsi Letterari.
I suoi racconti, in genere, sono ambientati in Toscana, terra di cacciatori, che lui ama profondamente da quando vi fu trasferito. Le storie sono in genere semplici, quasi reali. In esse sono facilmente distinguibili personaggi che sembrano attuali e che costituiscono il clou sul quale si articolano le storie.
La sua passione per la caccia ed il suo vissuto, lo portano spesso verso la Natura che sempre accompagna i suoi personaggi, e della quale sa descrivere in modo realistico ogni sfumatura ed ogni colore. Chi legge i suoi racconti, che a volte abbiamo pubblicato anche su questa storica Rivista, tocca con mano la realtà dei fatti e dei luoghi nei quali sembra di essere immersi, considerando una delle sue caratteristiche che è il saper descrivere dal vivo luoghi, situazioni, emozioni, fino a farti sentire partecipe e presente alla scena o ai momenti più emozionanti.
Il libro, edito dalla Factory di Pistoia, contiene 35 racconti di caccia ed in esso sono presenti riproduzioni a colori di grandi Maestri della Pittura, tra cui Claudio Menapace, uno dei più noti artisti animalier Italiani.
Il costo, per i lettori di Diana e gli iscritti all’Associazione Venatoria è di 16 euro,
Può essere prenotato direttamente all’Autore tramite la sua mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Venerdì, 28 Luglio 2017 00:00

Calabria: Pubblicato il calendario venatorio

Nella giornata di ieri la Regione Calabria ha pubblicat il calendario venatorio 2017-18:

http://www.agroservizi.regione.calabria.it/documents/10156/196107/Calendario+Venatorio+2017-2018/e6ddb110-5262-43e9-9cf2-830e7aca65c2

 

Pagina 1 di 147
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…