Martedì, 13 Giugno 2017 00:00

Toscana: Al via la caccia al capriolo

Scritto da 

Approvato il piano di prelievo selettivo del Capriolo:

Differenziazione fra area vocata e non vocata

E' questo quanto stabilito dalla delibera approvata dalla Regione Toscana in data 12 Giugno 2017 che definisce il piano di prelievo selettivo del Capriolo.

Nello specifico la delibera di Giunta Regionale sopracitata, "L.R. 10/2016 Piani e tempi di prelievo della specie capriolo, per la stagione 2017-18, relativi ai 14 comprensori di gestione della specie in Regione Toscana", ha validità fino al 15 marzo 2018, e prevede l'avvio della caccia per il 15 giugno 2017.

Il Piano, sottoposto al parere ISPRA, per la prima volta segue in maniera puntuale quanto indicato nella Legge Regionale 10/2016 (detta comunemente "Legge Obiettivo"): in particolar modo la gestione della specie (monitoraggi, rendicontazione dei capi abbattuti l'anno precedente, piani di prelievo previsti) è stata fatta a livello di Comprensorio (Ambiti Territoriali di Caccia, Zone di Rispetto Venatorio, Istituti faunistici privati) in modo da gestire l'intero territorio e non solo piccole porzioni di esso . Inoltre, come già in atto per il cinghiale, è stato diversificato il piano di prelievo e le sue modalità fra area vocata (dove si svolge un prelievo conservativo) e area non vocata (dove i prelievi devono dare risposta a situazioni critiche di danni all'agricoltura).

Fermo restando il silenzio venatorio nei giorni di martedì e venerdì, il Piano contiene il calendario venatorio relativo ai periodi di prelievo del Capriolo in funzione delle classi di sesso/età e della vocazionalità della Unità di Gestione.

Per i territori posti in area vocata (dove il piano dovrà avvenire "a scalare" fino al raggiungimento almeno del 70% del piano previsto):

maschi adulti e giovani: dal 15° giugno al 15 luglio e dal 15 agosto al 30 settembre 2017;
femmine: dal 1° gennaio al 15 marzo 2018;
piccoli: dal 1° gennaio al 15 marzo 2018.

Per i territori posti in area non vocata (che interessano il 20% del territorio regionale e dove il prelievo dovrà avvenire "a scalare" sul 100% del Piano previsto):

maschi adulti e giovani: dal 15 giugno al 15 luglio, dal 15 agosto al 30 settembre 2017, dal 1° gennaio al 15 marzo 2018. La Giunta Regionale si riserva con successivo atto la possibilità di estendere il prelievo sino al 15 aprile;
femmine: dal 15 agosto al 30 settembre 2017 e dal 1° gennaio al 15 marzo 2018;
piccoli: dal 15 agosto al 30 settembre 2017 e dal 1° gennaio al 15 marzo 2018;

Top
Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie. Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. More details…