Venerdì, 11 Agosto 2017 00:00

MARIA CRISTINA CARETTA ALL' ATTACCO DI ARCI CACCIA

Scritto da  Redazione Cacciando
Duro attacco di Maria Cristina Caretta, presidente dell'Associazione Cacciatori Veneti - Confavi, che  in una nota ufficiale prende posizione sul ricorso presentato da Arci Caccia in relazione alle nomine all'interno degli ATC veneti. Ecco le sue dichiarazioni:
"Questa volta Arci Caccia ha deciso di usare i soldi dei propri iscritti per presentare, attraverso i propri legali, un ricorso straordinario al Capo dello Stato per tentare invano di impedire che l'Associazione Cacciatori Veneti-Confavi (tra poco la prima Associazione venatoria per numero di iscritti a livello regionale) possa continuare ad avere i propri rappresentanti all'interno dei comitati direttivi degli Ambiti Territoriali di Caccia. Già la Corte costituzionale, con recente sentenza n. 174 del giugno 2017, ha sancito la piena legittimità della presenza dei rappresentanti dell'Associazione Cacciatori Veneti-Confavi all'interno dei comitati direttivi dei Comprensori Alpini, oltre che in quelli degli Ambiti Territoriali di Caccia.
Nonostante questo definitivo pronunciamento della Corte, i dirigenti dell'Arci Caccia continuano pervicacemente a sprecare i soldi di quel poco che rimane della loro residua base associativa anziché usare questi soldi per contrastare le iniziative degli anticaccia.
Spetterà ai pochi cacciatori che ancora militano in questa associazione farsi un'opinione appropriata sull'operato dei propri dirigenti."
Top
Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie. Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. More details…