Martedì, 14 Febbraio 2017 00:00

HIT HIT Urrà

Scritto da 
 
Alla fine è stato un trionfo, e delle polemiche che avevano preceduto la tre giorni vicentina non v’era più traccia già solo mezz’ora dopo l’apertura dei cancelli.
HIT SHOW 2017, magistralmente organizzato da Italian Exibition Group (Fiera di Vicenza + Fiera di Rimini), s’è presentato a migliaia d’appassionati cacciatori, tiratori e cinofili, amanti dell'outdoor, con l’abito della festa e tutte le intenzioni di ripetere, se non migliorare, lo straordinario successo del 2016.
Così è stato, e tolta qualche pecca nella logistica, ma forse più dipendente dal grande flusso di arrivi concentrato in poco tempo e dall’incapacità della rete viaria di reggerlo, l’organizzazione ha funzionato bene, e la gente ha molto apprezzato.
Nessuno ha parlato più del divieto d’ingresso ai minori di 14 anni, prontamente rimosso dall'organizzazione quando ci si è accorti d’aver erroneamente interpretato il regolamento, tanto che nei padiglioni della kermesse vicentina v’erano anche molti bambini e ragazzi con le loro famiglie.
Determinante l’apertura di una nuova area dedicata integralmente alla canna rigata, e che ha consentito di diminuire la pressione sulle altre, nei padiglioni della Fiera si trovava di tutto, da armi e munizioni, apparecchiature elettroniche, ottiche, buffetteria, abbigliamento e calzature, agenzie di viaggi venatorie o aziende faunistico-venatorie, così come gli articoli per cinofilia od anche prodotti alimentari; insomma, di tutto e di più, per accontentare ogni gusto!
Presenti tutte le grandi aziende del mondo caccia e tiro, oltre alle principali associazioni venatorie, e nutritissimo il calendario di convegni, corsi ed eventi che andavano dal tiro sportivo, con la presenza dei campioni olimpici di Rio 2016, alla caccia o alla cinofilia, senza però dimenticare la premiazione del nostro concorso di letteratura venatoriaScrivendo & Cacciando”, patrocinato da IEG e giunto alla sua quarta edizione.
 
E proprio parlando di noi, di Cacciando.com, non si può tacere sulla grande soddisfazione per i risultati raggiunti: nati nel dicembre 2012 a luglio 2016 abbiamo ristrutturato il portale e proprio ad HIT lanciato nuove iniziative che ci pongono all’avanguardia del mondo web, come la nostra unica ed innovativa piattaforma di e.learning "Armi Italiane Academy" o Hunting Book, un nuovo social esclusivamente dedicato al mondo della caccia e ai cacciatori.
Nel frattempo abbiamo anche rifiutata una proposta giunta da un portale concorrente, che ci ha scritto più volte proponendoci di cedere loro tutti i nostri contenuti e reindirizzare il nostro notevole flusso di traffico sul loro sito, un modo piuttosto facile e conveniente per far crescere i consensi con il lavoro altrui, forse consapevoli delle difficoltà d’imporsi con le sole proprie forze.
"De gustibus non disputandum est" scrivevano i latini, ma noi abbiamo ben altre idee, e così camminiamo sempre con le nostre gambe.
 
Tornando a Vicenza s’aspettano ancora i risultati ufficiali, ma l’affluenza del primo giorno, con oltre 16.000 presenze nei padiglioni della Fiera, e quelli della domenica, quando s’è superata la soglia di 12.000, fanno ben sperare per il risultato finale, dato che anche il lunedìm, terzo ed ultimo giorno della manifestazione, l’affollamento è stato davvero grande, con l’arrivo di auto e pullman da ogni parte d’Italia.
Appare alla portata di IEG il superamento dei numeri del 2016, quando i visitatori furono circa 36.000, e dunque…”quota 40.000” non è poi così tanto lontana.
Insomma, HIT SHOW 2017 si è riconfermato l’appuntamento di settore più importante d’Italia, e l’ambizione di diventare sempre più internazionale, tanto da far dimenticare a tutti la defunta EXA che dopo vita trentennale chiuse i suoi battenti a Brescia con l’edizione 2013, subito prima che Fiera di Vicenza decidesse di trasformare la sua manifestazione Hunting Show in questo straordinario contenitore d'oogi, un oggetto del desiderio per decine di migliaia di persone.
Fa sorridere quindi leggere come qualcuno pensi ora di far nascere manifestazioni concorrenti, o addirittura spostare l’evento da Vicenza ad altre città: s’è fatto il nome di Verona, Brescia, Milano e persino quello di Bologna, nemmeno se un’impresa del genere fosse alla portata di tutti.
Di HIT molti possono dirsi soddisfatti, ma specialmente dall’11 al 13 febbraio 2017…a Vicenza ha vinto la Caccia!
Top
Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall'Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie. Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookies sul vostro dispositivo. More details…