Mercoledì, 13 Dicembre 2017 00:00

IN ATTESA DEL MONDIALE 2018 A COLLACCHIONI “BUONA LA PRIMA”

Scritto da 

 


Sì, decisamente buona la prima prova valevole per l’accesso alle selezioni del Campionato del Mondo Sant’Uberto 2018 per le categorie Assoluto e Lady con cani da ferma e per la categoria cani da cerca andata in scena lo scorso fine settimana

Nella Zona Federale di Collacchioni, Pieve Santo Stefano (AR) sabato 9 dicembre si sono svolte le prime preselezioni per accedere a inizio ottobre 2018 alle selezioni del campionato del mondo Sant’Uberto, che si terrà quest’anno a Toledo.

Come sempre a fare gli onori di casa Domenico Coradeschi, che nel suo intervento ha voluto sottolineare l’importanza di effettuare le selezioni in terreni validi ,ma soprattutto con selvaggina che si comporta tale, ricordando che in terra Spagnola cani e concorrenti si troveranno ad affrontare pernici vere, “cattive” e pedinatrici e quindi si ha l’obbligo di confrontarsi con questo tipo di selvatico.

A lui ha fatto eco Luigi Chiappetta, in doppia veste di delegato e giudice, e ha voluto esordire ripetendo la frase pronunciata in occasione della prova dello scorso anno: ”Si ricomincia da Collacchioni con i giovani”.

Un incipit che aveva portato bene ai colori italiani. I risultati dell’ultimo campionato S.Uberto, lo ricordiamo, sono stati il titolo di Vice campioni del mondo individuale e oro a squadre nella categoria Cani da cerca con il duo Carretti-Menconi; Campioni del Mondo nell’assoluto con il giovanissimo Matteo Frigato, che con l’altro giovane Gregorio D’Ambrosio conquistano il secondo gradino del podio nelle squadre e per finire podio strameritato per Paola Gobbi e Maria Elena Ganadu nella categoria donne, quest’ultima la concorrente più giovane e più simpatica di tutto il Mondiale.

È da sottolineare che metà dei concorrenti italiani che hanno difeso i colori azzurri erano giovanissimi, con tantissimo carisma e voglia di vincere, quindi avanti tutta ancora con i giovani, con l’obbiettivo di difendere le medaglie d’oro appena conquistate e l’impegno di migliorare dove si è arrivati secondi e terzi.

Tornando alla prova di sabato scorso, discreta la partecipazione negli Under 30, buon numero di iscritti con i cani da cerca ,poca presenza invece di concorrenti del gentil sesso.

Benissimo come sempre tutto lo staff di Collacchioni, la cui esperienza e disponibilità hanno fatto si che tutti abbiano avuto l’occasione di incontrare e… “scontrare” con le pernici e qualche fagiano.

I giudici Mimmo Colucci, Marco Asirelli e Luigi Chiappetta, imparziali come sempre nei giudizi, hanno voluto in questa occasione insieme al responsabile e coordinatore del settore giovanile Fabrizio Muccioli soffermarsi e dialogare con i più giovani dando loro dei suggerimenti e preziosi consigli che serviranno per migliorare e crescere superando qualche criticità.

A fine gara Luigi Chiappetta ha ringraziato tutti i presenti, portando i saluti del presidente nazionale Gian Luca Dall’Olio e i saluti e i ringraziamenti per la partecipazione di Tonino D’Angelo, assenti per altri impegni istituzionali. Questi i concorrenti che hanno acquisito il diritto alla selezione:

Cat. Donne: Mambelli Elisa e Villa Elena.

Cat. Under 30: Conter Alessandro e Porporino Fabio.

Cani da cerca: Giannini Marco e Barbieri Massimo (quest’ultimo avendo già acquisito il diritto alla selezione in occasione del Campionato Italiano Individuale cede il posto a Terzini Giuseppe.

(www.ladeadellacittà.it)

Top