Menu
RSS
Toscana: il Tar rigetta il ricorso degli animalisti sul Calendario Venatorio

Toscana: il Tar rigetta il ricorso …

Ottime notizie per i cacc...

Roma: gli animalisti scatenano una rissa alla convention di Zingaretti

Roma: gli animalisti scatenano una …

Pubblichiamo questo video...

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio Pilato o i “ladri di Pisa”?

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio …

Occorre fare qualche prec...

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACCI

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACC…

E così il 9 ottobre sono ...

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PROBLEMATICA DELLA GESTIONE DEL CINGHIALE

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PRO…

Il cinghiale sta espanden...

Bolzano: aperti gli abbattimenti dei cervi nel Parco dello Stelvio

Bolzano: aperti gli abbattimenti de…

I cervi del Parco dello S...

Benelli: Raffaello Be Diamond

Benelli: Raffaello Be Diamond

Il duemiladiciotto, in ...

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE VA BENE UNA

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE …

Il TAR Piemonte ha blocca...

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME VICENDE DEL CALENDARIO VENATORIO HA PESATO LA POSIZIONE DELL’ASSESSORATO

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME …

Abbiamo difeso lo stesso ...

Calabria:  stanziati 3 milioni per 41 progetti di tutela dell'habitat

Calabria: stanziati 3 milioni per …

“Con orgoglio presentiamo...

Prev Next

facebooktwitteryoutubehuntingbook

ACL: ORGOGLIOSI DI ESSERE DIVERSI DALLE 7 SORELLE E DAL LORO MODO DI FARE E AGIRE

ACL: ORGOGLIOSI DI ESSERE DIVERSI DALLE 7 SORELLE E DAL LORO MODO DI FARE E AGIRE

ORGOGLIOSI DI ESSERE DIVERSI
Ci riferiamo al documento emesso sulle prossime Elezioni dalle cosiddette 7 Sorelle, cioè le 7 Associazioni Venatorie riconosciute a livello nazionale,come ci tengono sempre a sottolineare questo loro status, quasi un privilegio anche solo per il fatto che introitano dallo Stato una quota ogni loro tesserato. Al di là di questo aspetto non marginale, noi non possiamo esimerci dal giudicare il loro operato ed i risultati concreti raggiunti in materia venatoria da queste Associazioni.
Ne esce un quadro desolante, un costante e continuo arretramento nelle condizioni sempre più restrittive ed autopenalizzanti in cui il cacciatore si trova davanti ad ogni stagione venatoria.
Questo è frutto di una politica venatoria di retroguardia che ha portato negli anni a lasciare sul campo, oltre a parte dei nostri sacrosanti diritti,circa 800 mila praticanti e, se è vero che sono loro le Associazioni che contano, le riconosciute, di questo sfacelo se ne debbono prendere ogni responsabilità davanti ai loro iscritti.
In particolare quelle Associazioni maggiormente rappresentative hanno ancor più responsabilità in quanto dichiaravano di difendere la Caccia a 360 gradi, però con risultati sotto gli occhi di tutti noi.
Ma veniamo al documento che porta la sigla oltre che delle Associazioni Venatorie riconosciute,anche quello di CN CN ( Caccia & Natura), esso non dà alcuna indicazione al mondo Venatorio ma comunica la costituzione di una Cabina di Regia, avviando una serie di incontri con le forze politiche che, a quanto si evince dal documento,ha come punto dominante l’Ambiente. Tutto il resto è un bla bla dai toni tipici della politica politicante d’altri tempi, ove si parlava di tutto per poi chiedersi dove alla fine dove si volesse andare a parare.
Di certo una cosa noi di ACL siamo certi :di non appartenere a questo tipo di Associazionismo e di questo siamo fermamente orgogliosi.
Abbiamo intrapreso la nostra strada e le nostre battaglie in mezzo a mille difficoltà e ostacoli ma alla fine siamo stati premiati, crescendo ed espandendosi costantemente su tutto il territorio lombardo. Cercheremo di trovare una soluzione utile per la nostra passione nell’intento di essere degnamente rappresentati in Regione, facendo sentire il nostro peso e, se necessario, farci contare.
Le filosofie venatorie le faccia chi vuole…..NOI NO !!!!

Torna su

Normative

Ambiente

Enogastronomia

Attrezzatura