Menu
RSS
Toscana: il Tar rigetta il ricorso degli animalisti sul Calendario Venatorio

Toscana: il Tar rigetta il ricorso …

Ottime notizie per i cacc...

Roma: gli animalisti scatenano una rissa alla convention di Zingaretti

Roma: gli animalisti scatenano una …

Pubblichiamo questo video...

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio Pilato o i “ladri di Pisa”?

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio …

Occorre fare qualche prec...

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACCI

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACC…

E così il 9 ottobre sono ...

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PROBLEMATICA DELLA GESTIONE DEL CINGHIALE

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PRO…

Il cinghiale sta espanden...

Bolzano: aperti gli abbattimenti dei cervi nel Parco dello Stelvio

Bolzano: aperti gli abbattimenti de…

I cervi del Parco dello S...

Benelli: Raffaello Be Diamond

Benelli: Raffaello Be Diamond

Il duemiladiciotto, in ...

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE VA BENE UNA

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE …

Il TAR Piemonte ha blocca...

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME VICENDE DEL CALENDARIO VENATORIO HA PESATO LA POSIZIONE DELL’ASSESSORATO

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME …

Abbiamo difeso lo stesso ...

Calabria:  stanziati 3 milioni per 41 progetti di tutela dell'habitat

Calabria: stanziati 3 milioni per …

“Con orgoglio presentiamo...

Prev Next

facebooktwitteryoutubehuntingbook

FIDC BRESCIA: ACCOLTE LE NOSTRE RICHIESTE SUL CONTROLLO DEI CINGHIALI

FIDC BRESCIA: ACCOLTE LE NOSTRE RICHIESTE SUL CONTROLLO DEI CINGHIALI

Federcaccia Brescia informa che si svolta martedì scorso una seduta del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, presieduta dal Prefetto di Brescia Annunziato Vardè. Nel corso della riunione, alla quale hanno preso parte anche i rappresentanti dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Lombardia, i vertici delle forze dell’ordine, il consigliere delegato della Provincia, Diego Peli, il comandante della Polizia provinciale, Carlo Caromani.

All’ordine del giorno sono state poste le problematiche del controllo selettivo del cinghiale, per il quale la provincia di Brescia sta per deliberare il piano di abbattimento 2018-2019-2020.

Per l’attuazione di questo, è stata ribadita la competenza della Provincia e soprattutto, cosa importantissima, che la normativa vigente in materia consente anche l’impiego di “figure espressamente autorizzate – diverse dalle guardie provinciali e dagli agenti venatori – alle condizioni stabilite dalla medesima normativa”.

“Sono state quindi accolte le richieste di Federcaccia Brescia – sottolinea il presidente provinciale Marco Bruni – e non possiamo che esprimere soddisfazione per la sollecitudine con cui si è arrivati a questa decisione. È stato riconosciuto dal Prefetto di Brescia il ruolo di utilità sociale dei cacciatori, e non possiamo che esserne soddisfatti. Non posso che esprimere l’auspicio che questa linea venga ripresa e seguita anche da altre Prefetture”.

Torna su

Normative

Ambiente

Enogastronomia

Attrezzatura