Menu
RSS
Toscana: il Tar rigetta il ricorso degli animalisti sul Calendario Venatorio

Toscana: il Tar rigetta il ricorso …

Ottime notizie per i cacc...

Roma: gli animalisti scatenano una rissa alla convention di Zingaretti

Roma: gli animalisti scatenano una …

Pubblichiamo questo video...

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio Pilato o i “ladri di Pisa”?

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio …

Occorre fare qualche prec...

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACCI

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACC…

E così il 9 ottobre sono ...

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PROBLEMATICA DELLA GESTIONE DEL CINGHIALE

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PRO…

Il cinghiale sta espanden...

Bolzano: aperti gli abbattimenti dei cervi nel Parco dello Stelvio

Bolzano: aperti gli abbattimenti de…

I cervi del Parco dello S...

Benelli: Raffaello Be Diamond

Benelli: Raffaello Be Diamond

Il duemiladiciotto, in ...

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE VA BENE UNA

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE …

Il TAR Piemonte ha blocca...

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME VICENDE DEL CALENDARIO VENATORIO HA PESATO LA POSIZIONE DELL’ASSESSORATO

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME …

Abbiamo difeso lo stesso ...

Calabria:  stanziati 3 milioni per 41 progetti di tutela dell'habitat

Calabria: stanziati 3 milioni per …

“Con orgoglio presentiamo...

Prev Next

facebooktwitteryoutubehuntingbook

A Hit si parlerà di “ATC, CA e Istituti faunistici privati. Una realtà importante da valorizzare e rilanciare”.

A Hit si parlerà di “ATC, CA e Istituti faunistici privati. Una realtà importante da valorizzare e rilanciare”.

Tutte le Associazioni nazionali venatorie riconosciute (ANLC, ANUUMigratoristi, ARCI Caccia, Enalcaccia, Ente Produttori Selvaggina, Federazione Italiana della Caccia, Italcaccia) e il CNCN – Comitato Nazionale Caccia e Natura, hanno il piacere di invitare Lei e con lei tutte le forze sociali che sono portatori d’interesse che si riconoscono in ATC, CA e aziende private per la tutela della fauna selvatica e a per la gestione del prelievo venatorio all’evento “ATC, CA e Istituti faunistici privati. Una realtà importante da valorizzare e rilanciare”.
Un momento di incontro fra quanti vivono la ruralità, la caccia, le pratiche agricole come indispensabili per l’economia delle campagne e la biodiversità, in forte contrasto alla deriva animalista e abolizionista.
L’Appuntamento si svolgerà domenica 11 febbraio alle ore 11.30 a Vicenza, presso la sala Tiziano A (Hall 7) all’interno della Fiera HIT Show.
Al centro dell’evento, la volontà di rilanciare il valore del mondo venatorio, del mondo dell’agricoltura e dell’allevamento, di un ambientalismo sano e non radicale, elementi fra loro collegati che concorrono attraverso la loro attività a una corretta gestione del territorio e del patrimonio faunistico, al controllo delle specie invasive e opportuniste, e insieme agli istituti privati e al mondo produttivo contribuiscono in termini economici e occupazionali alla vita del Paese.
Una diversa e rivisitata organizzazione di ATC, CA, AFV, AATV e degli altri Istituti coinvolti nella gestione del 70% del territorio agro-silvo pastorale italiano, potrebbe sviluppare sinergie significative fra quanti sono interessati a una tutela della biodiversità non disgiunta dall’erogazione di servizi ecosistemici come la produzione di habitat e di specie, la fruizione sostenibile delle risorse, la salute, il benessere e la qualità della vita, in primo luogo delle Comunità rurali.
Improntato a queste considerazioni, a meno di un mese dalle prossime consultazioni elettorali, l’appuntamento di domenica 11 febbraio a Hit assume poi un ulteriore valenza, soprattutto di fronte a posizioni e programmi di partiti, movimenti e coalizioni che sembrano aver messo a margine del dibattito i temi della ruralità, del mondo agricolo e zootecnico, dell’attività venatoria, posta pesantemente in discussione, e di tutto il suo comparto.
Un clima che rappresenta un rischio concreto per la nostra cultura ed economia, per tutti gli appassionati di attività all’aria aperta, per ATC, CA e Aziende faunistiche che insistono e gestiscono il territorio. 
Per tutte queste ragioni un incontro che riunisca tutte le componenti del mondo agro-silvo-pastorale e venatorio è un momento di confronto importante per porre le basi in essere azioni concrete e solidali per la “caccia” oggi e indispensabili per il futuro.
Sarà nostra cura inviarLe al più presto il programma completo. Il nostro staff è a Sua disposizione per ulteriori informazioni e chiarimenti. Con la viva speranza che possa e voglia accettare il nostro invito, porgiamo cordiali saluti.

Cabina di regia unitaria del mondo venatorio – Caccia, Ambiente, Ruralità

Torna su

Normative

Ambiente

Enogastronomia

Attrezzatura