Menu
RSS
Toscana: il Tar rigetta il ricorso degli animalisti sul Calendario Venatorio

Toscana: il Tar rigetta il ricorso …

Ottime notizie per i cacc...

Roma: gli animalisti scatenano una rissa alla convention di Zingaretti

Roma: gli animalisti scatenano una …

Pubblichiamo questo video...

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio Pilato o i “ladri di Pisa”?

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio …

Occorre fare qualche prec...

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACCI

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACC…

E così il 9 ottobre sono ...

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PROBLEMATICA DELLA GESTIONE DEL CINGHIALE

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PRO…

Il cinghiale sta espanden...

Bolzano: aperti gli abbattimenti dei cervi nel Parco dello Stelvio

Bolzano: aperti gli abbattimenti de…

I cervi del Parco dello S...

Benelli: Raffaello Be Diamond

Benelli: Raffaello Be Diamond

Il duemiladiciotto, in ...

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE VA BENE UNA

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE …

Il TAR Piemonte ha blocca...

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME VICENDE DEL CALENDARIO VENATORIO HA PESATO LA POSIZIONE DELL’ASSESSORATO

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME …

Abbiamo difeso lo stesso ...

Calabria:  stanziati 3 milioni per 41 progetti di tutela dell'habitat

Calabria: stanziati 3 milioni per …

“Con orgoglio presentiamo...

Prev Next

facebooktwitteryoutubehuntingbook

FIERA DEL MADONNINO: l’ARCI Caccia ha fatto centro

FIERA DEL MADONNINO: l’ARCI Caccia ha fatto centro

Dopo aver partecipato alla Tavola Rotonda organizzata dalla Confagricoltura nell’ambito della Fiera del Madonnino, il Presidente dell’ARCI Caccia di Grosseto, Renzo Settembrini, ha dichiarato:

“Siamo orgogliosi di come è stato accolto l’intervento del nostro Presidente Nazionale, Sergio Sorrentino, alla Tavola Rotonda promossa dalla Confagricoltura sul tema: Legge Regionale 9 febbraio 2016, n. 10, Legge obiettivo per la gestione degli ungulati in Toscana modifiche alla L. R. 3/1994, verifica di metà percorso.

Ripartire dagli interessi dell’Agricoltura è un dovere. Le norme comunitarie non riconoscono ancora il ruolo insostituibile degli agricoltori. Al loro fianco sono i cacciatori tutti, le “Squadre” del cinghiale cui andrebbe riconosciuto formalmente e sostanzialmente l’impegno nell’interesse del Paese, come ha detto il Presidente Nazionale nel suo applaudito intervento.

I danni da fauna selvatica non possono essere un problema dei soli cacciatori, lo ha dichiarato lo stesso Presidente di Confagricoltura Grosseto. La fauna è patrimonio indisponibile dello stato, che deve prendersi le proprie responsabilità.

Peccato che i vertici di alcune Associazioni Venatorie, allo stesso convengo, abbiano affermato di voler scaricare i danni da fauna selvatica sulle “tasche dei cacciatori”.

Le Federcaccia toscane si moltiplicano per meglio rappresentare o per fare danni ai cacciatori? Vorremmo saperlo….

Torna su

Normative

Ambiente

Enogastronomia

Attrezzatura