Menu
RSS
Toscana: il Tar rigetta il ricorso degli animalisti sul Calendario Venatorio

Toscana: il Tar rigetta il ricorso …

Ottime notizie per i cacc...

Roma: gli animalisti scatenano una rissa alla convention di Zingaretti

Roma: gli animalisti scatenano una …

Pubblichiamo questo video...

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio Pilato o i “ladri di Pisa”?

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio …

Occorre fare qualche prec...

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACCI

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACC…

E così il 9 ottobre sono ...

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PROBLEMATICA DELLA GESTIONE DEL CINGHIALE

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PRO…

Il cinghiale sta espanden...

Bolzano: aperti gli abbattimenti dei cervi nel Parco dello Stelvio

Bolzano: aperti gli abbattimenti de…

I cervi del Parco dello S...

Benelli: Raffaello Be Diamond

Benelli: Raffaello Be Diamond

Il duemiladiciotto, in ...

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE VA BENE UNA

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE …

Il TAR Piemonte ha blocca...

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME VICENDE DEL CALENDARIO VENATORIO HA PESATO LA POSIZIONE DELL’ASSESSORATO

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME …

Abbiamo difeso lo stesso ...

Calabria:  stanziati 3 milioni per 41 progetti di tutela dell'habitat

Calabria: stanziati 3 milioni per …

“Con orgoglio presentiamo...

Prev Next

facebooktwitteryoutubehuntingbook

I pescatori piemontesi affiancano la protesta dei cacciatori

I pescatori piemontesi affiancano la protesta dei cacciatori
Forte sostegno all'iniziativa dei cacciatori piemontesi da parte dei colleghi pescatori, che hanno inviato un comunicato in riferimento alla grande manifestazione che il mondo venatorio terrà a Torino, domani 8 giugno.
"La Caccia s'è desta" s'avvia ormai ad essere una delle più importanti iniziative assunte dal mondo venatorio negli ultimi anni, tanto da aver ottenuto l'adesione di tutte le associazioni venatorie italiane, riconosciute e non riconosciute, con l'unica eccezione dell'Italcaccia.
Ecco il testo del comunicato firmato da Renato Pellò, presidente regionale di FIPSAS
 
"Il comitato regionale Piemonte della F.I.P.S.A.S. affianca la protesta delle associazioni venatorie che si esprimerà nella manifestazione dell’8 giugno a Torino. 
Questo perché, pur non entrando nel merito della nuova normativa che si intende introdurre, esiste in noi la convinzione che a sostenerla sia lo stesso spirito con cui, anche se in forma forse più attenuata, vengono da questa amministrazione affrontate le questioni relative alla pesca ricreativa e sportiva. 
L’interesse di cui i cacciatori sono spesso vittime non è certo preferibile al disinteresse di cui per lo più lo sono i pescatori ma in sostanza la nostra, e pensiamo anche la vostra, vengono viste come attività da tollerare e limitare per quanto possibile con mille lacci e lacciuoli più mirati all’apparenza che alla sostanza e mai da affiancare nella loro positiva evoluzione e nel contributo dato alla gestione e controllo del territorio. 
Il segnale più significativo di quanto detto risulta dal saldo finanziario negativo tra quanto riscosso dai pescatori e quanto concretamente riversato sul territorio. 
Preoccupa infine il fatto che in fine legislatura, ovvero quando si deve raccogliere consenso, appaia chiaro dove tale consenso si vada a ricercare, questo anche a scapito di altri portatori d’interessi dando per scontata la loro ostilità e quindi non tenendo in alcun conto le loro istanze. 
Vi porgiamo quindi i migliori auguri per il successo della manifestazione e , soprattutto, dell’iniziativa politica."
 
Allegato comunicato...
 
 
Torna su

Normative

Ambiente

Enogastronomia

Attrezzatura