Menu
RSS
Toscana: il Tar rigetta il ricorso degli animalisti sul Calendario Venatorio

Toscana: il Tar rigetta il ricorso …

Ottime notizie per i cacc...

Roma: gli animalisti scatenano una rissa alla convention di Zingaretti

Roma: gli animalisti scatenano una …

Pubblichiamo questo video...

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio Pilato o i “ladri di Pisa”?

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio …

Occorre fare qualche prec...

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACCI

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACC…

E così il 9 ottobre sono ...

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PROBLEMATICA DELLA GESTIONE DEL CINGHIALE

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PRO…

Il cinghiale sta espanden...

Bolzano: aperti gli abbattimenti dei cervi nel Parco dello Stelvio

Bolzano: aperti gli abbattimenti de…

I cervi del Parco dello S...

Benelli: Raffaello Be Diamond

Benelli: Raffaello Be Diamond

Il duemiladiciotto, in ...

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE VA BENE UNA

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE …

Il TAR Piemonte ha blocca...

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME VICENDE DEL CALENDARIO VENATORIO HA PESATO LA POSIZIONE DELL’ASSESSORATO

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME …

Abbiamo difeso lo stesso ...

Calabria:  stanziati 3 milioni per 41 progetti di tutela dell'habitat

Calabria: stanziati 3 milioni per …

“Con orgoglio presentiamo...

Prev Next

facebooktwitteryoutubehuntingbook

ANUU: IL METEO BLOCCA LE CESENE IN EUROPA

ANUU: IL METEO BLOCCA LE CESENE IN EUROPA

Se qualcuno si fosse trovato a Bruxelles il 14 dicembre si sarebbe chiesto se il clima fosse quello solito invernale o quello che preannunciava un’anticipata primavera, con un cielo azzurro ben diverso da quello fortemente nebbioso che da giorni stava opprimendo la nostra Pianura Padana, presagio del cambiamento atmosferico dei prossimi giorni. E allora ci si rende conto di come, ancora una volta, le condizioni meteo abbiano influenzato quest’ultima parte del mese di dicembre per la presenza delle Cesene. La specie, mossa dal nord Europa a fine novembre con anticipate nevicate, si è arrestata nel suo viaggio verso il sud a causa un anticiclone che ha gravato sul centro del nostro Continente bloccando la sua discesa al di là delle Alpi e facendo riporre ancora una volta nel cassetto i nostri sogni. Con queste note si chiudono le nostre riflessioni sulla migrazione post-nuziale di questa stagione che vede ancora qualche interessante volo di Tordi sasselli, mentre le Peppole hanno completamente disertato i nostri cieli come i Lucarini e i Frosoni, mentre le Passere scopaiole sono riapparse in modo consistente e continuativo unitamente alle Capinere e ai Pettirossi, come è avvenuto per i Tordi bottacci. Ma di questo riparleremo nel piccolo résumé del prossimo martedì dal titolo “2016 … in piume”.

Torna su

Normative

Ambiente

Enogastronomia

Attrezzatura