Menu
RSS
Toscana: il Tar rigetta il ricorso degli animalisti sul Calendario Venatorio

Toscana: il Tar rigetta il ricorso …

Ottime notizie per i cacc...

Roma: gli animalisti scatenano una rissa alla convention di Zingaretti

Roma: gli animalisti scatenano una …

Pubblichiamo questo video...

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio Pilato o i “ladri di Pisa”?

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio …

Occorre fare qualche prec...

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACCI

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACC…

E così il 9 ottobre sono ...

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PROBLEMATICA DELLA GESTIONE DEL CINGHIALE

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PRO…

Il cinghiale sta espanden...

Bolzano: aperti gli abbattimenti dei cervi nel Parco dello Stelvio

Bolzano: aperti gli abbattimenti de…

I cervi del Parco dello S...

Benelli: Raffaello Be Diamond

Benelli: Raffaello Be Diamond

Il duemiladiciotto, in ...

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE VA BENE UNA

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE …

Il TAR Piemonte ha blocca...

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME VICENDE DEL CALENDARIO VENATORIO HA PESATO LA POSIZIONE DELL’ASSESSORATO

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME …

Abbiamo difeso lo stesso ...

Calabria:  stanziati 3 milioni per 41 progetti di tutela dell'habitat

Calabria: stanziati 3 milioni per …

“Con orgoglio presentiamo...

Prev Next

facebooktwitteryoutubehuntingbook

Dopo un anno la CCT batte un colpo

Dopo un anno la CCT batte un colpo

A distanza di un anno e tre mesi esce un comunicato della CCT che spiega la propria posizione sulla legge regionale denominata “Remaschi” dal cognome dell’Assessore. Partendo dal presupposto che a me piace raggiungere l’obbiettivo senza voler nessun merito, mi piace anche che siano chiari alcuni passaggi. In Toscana nel settembre 2015 si è deciso di creare un gruppo Facebook “Squadre toscane caccia al cinghiale in battuta” e con questa nuova esperienza si è riusciti anche a fare alcune assemblee con le squadre toscane, che ricordo che sono circa 600 con circa 36.000 cacciatori iscritti. La prima assemblea è stata organizzata a Colle Val D’Elsa il 19 marzo 2016 e, al termine della stessa, fu stilato un documento, che si allega, sottoscritto da 255 squadre ed inviato a tutti i consiglieri regionali, a tutte le Associazioni Venatorie ed anche alle organizzazioni agricole. Dopo due giorni venne fuori un comunicato stampa della CCT, che si allega. Il gruppo, poi, si è riunito di nuovo il 18 giugno a Pomarance (PI) e di lì si è deciso definitivamente per la manifestazione del 10 settembre a Firenze, a cui sono state invitate tutte le Associazioni Venatorie a partecipare, alcune si sono rese disponibili altre no. Visto tutto ciò, noi non siamo gli ARRUFFAPOPOLI (documento CCT) siamo solo dei cacciatori che cercano di vedere approvate regole chiare e soluzioni concrete al problema ungulati. Rimarcando che quello che interessa noi è l’obbiettivo finale, siamo contenti del nuovo documento della CCT e speriamo di riuscire a trovare una convergenza per portare avanti una battaglia uniti con tutte le Associazioni Venatorie. Spero solo che tutto ciò, non sia solo alla campagna tesseramento 2017 e che poi nulla succeda come al solito. Noi siamo sempre aperti al dialogo. Vi terremo informati sul proseguo della vicenda e, come già detto a tutte le riunioni ed assemblee, da parte nostra non c’è volontà di creare nessuna nuova associazione come ci è stato accusato di fare. E’ logico che la pazienza è limitata e, pertanto, visti anche gli ultimi avvenimenti in Toscana, se nelle nostre valutazioni ci troveremo ancora davanti ad associazioni che se ne fregano delle nostre richieste, non è detto che poi non si pensi ad organizzarci anche noi. AVANTI TUTTA.

Berto Caroli (Squadre Toscane di caccia al cinghiale in battuta)

Torna su

Normative

Ambiente

Enogastronomia

Attrezzatura