Menu
RSS
Toscana: il Tar rigetta il ricorso degli animalisti sul Calendario Venatorio

Toscana: il Tar rigetta il ricorso …

Ottime notizie per i cacc...

Roma: gli animalisti scatenano una rissa alla convention di Zingaretti

Roma: gli animalisti scatenano una …

Pubblichiamo questo video...

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio Pilato o i “ladri di Pisa”?

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio …

Occorre fare qualche prec...

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACCI

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACC…

E così il 9 ottobre sono ...

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PROBLEMATICA DELLA GESTIONE DEL CINGHIALE

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PRO…

Il cinghiale sta espanden...

Bolzano: aperti gli abbattimenti dei cervi nel Parco dello Stelvio

Bolzano: aperti gli abbattimenti de…

I cervi del Parco dello S...

Benelli: Raffaello Be Diamond

Benelli: Raffaello Be Diamond

Il duemiladiciotto, in ...

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE VA BENE UNA

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE …

Il TAR Piemonte ha blocca...

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME VICENDE DEL CALENDARIO VENATORIO HA PESATO LA POSIZIONE DELL’ASSESSORATO

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME …

Abbiamo difeso lo stesso ...

Calabria:  stanziati 3 milioni per 41 progetti di tutela dell'habitat

Calabria: stanziati 3 milioni per …

“Con orgoglio presentiamo...

Prev Next

facebooktwitteryoutubehuntingbook

Fe.N.A.Ve.Ri scrive alle Regioni e smentisce ISPRA

Fenaveri, rimasta a tre dopo l'uscita polemica di Arci Caccia, scrive alle Regioni per replicare alla nota diramata dall'ISPRA volta ad adottare misure restrittive sull'attività venatoria e cinofila in relazione al clima anomalo che ha portato a siccità ed incendi in molte parti del nostro Paese.
 
Il documento Fenaveri critica l'approccio di ISPRA, invitando ad attenersi a dati scientifici che debbono essere oggettivi; la stessa mancanza di violente precipitazioni tra primavera ed inizio estate ha favorito il succeesso riproduttivo di molte specie in alcuni contesti.
Fenaveri poi allega grafici e fornisce informazioni sullo stato di salute di alcune specie interessate dalle preaperture, tutti dati tratti  dal sito http://mito2000.org, il più importante progetto di monitoraggio delle popolazioni nidificanti in Italia i cui dati sono anche parte del progetto Rete Rurale Nazionale – Lipu.
 
"Per questi motivi" sono le conclusioni del documento, " si chiede alle Regioni Italiane di mantenere i calendari stabiliti, poiché l’assetto normativo vigente, l’analisi descritta e le caratteristiche delle specie oggetto di caccia consentono l’esercizio venatorio. Le Regioni Italiane possono inoltre disporre di valutazioni aggiornate sulla situazione faunistica del proprio territorio, e possono di conseguenza avere un quadro realistico della possibile emergenza e adottare eventuali provvedimenti nel prosieguo della stagione."
 
leggi i documenti allegati...
Torna su

Normative

Ambiente

Enogastronomia

Attrezzatura