Menu
RSS
Toscana: il Tar rigetta il ricorso degli animalisti sul Calendario Venatorio

Toscana: il Tar rigetta il ricorso …

Ottime notizie per i cacc...

Roma: gli animalisti scatenano una rissa alla convention di Zingaretti

Roma: gli animalisti scatenano una …

Pubblichiamo questo video...

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio Pilato o i “ladri di Pisa”?

ARCI CACCIA E ANLC FIRENZE: Ponzio …

Occorre fare qualche prec...

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACCI

ANUU: SONO ARRIVATI I TORDI BOTTACC…

E così il 9 ottobre sono ...

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PROBLEMATICA DELLA GESTIONE DEL CINGHIALE

FIDC MACERATA: APPROFONDIAMO LA PRO…

Il cinghiale sta espanden...

Bolzano: aperti gli abbattimenti dei cervi nel Parco dello Stelvio

Bolzano: aperti gli abbattimenti de…

I cervi del Parco dello S...

Benelli: Raffaello Be Diamond

Benelli: Raffaello Be Diamond

Il duemiladiciotto, in ...

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE VA BENE UNA

FIDC PIEMONTE: ALLA REGIONE NON NE …

Il TAR Piemonte ha blocca...

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME VICENDE DEL CALENDARIO VENATORIO HA PESATO LA POSIZIONE DELL’ASSESSORATO

FEDERCACCIA SARDEGNA: SULLE ULTIME …

Abbiamo difeso lo stesso ...

Calabria:  stanziati 3 milioni per 41 progetti di tutela dell'habitat

Calabria: stanziati 3 milioni per …

“Con orgoglio presentiamo...

Prev Next

facebooktwitteryoutubehuntingbook

I LUPI SONO ARRIVATI ANCHE IN BELGIO

I LUPI SONO ARRIVATI ANCHE IN BELGIO
Continua l'espansione dei lupi in Europa: ora sono arrivati anche in Belgio, dopo oltre 100 anni.
Un lupo selvatico è stato chiaramente avvistato nelle Fiandre all'inizio di gennaio, per la prima volta da più di un secolo, come ha annunciato sabato 13 gennaio l'associazione specializzata Landschap.
"Il nostro paese era l'unico in Europa continentale a non essere stato visitato da un lupo" così ha precisato l'associazione, dal momento che questa specie ha iniziato una ricolonizzazione del continente che aveva già coinvolto molti altri paesi, compresi le vicine Olanda e Lussemburgo.
Il lupo avvistato nelle Fiandre all'inizio di gennaio aveva un collare gps al collo che permetteva di identificarlo come proveniente dalla vicina Germania; lo stesso animale era stato avvistato nel periodo natalizio nei Paesi Bassi, sempre secondo Landschap.
"Negli ultimi giorni il lupo è rimasto vicino alla città fiamminga di Beringen e alla base militare di Leopoldsburg, l'animale ha percorso 500 km in 10 giorni", hanno concluso gli ambientalisti.
Si vedrà ora quale saranno le reazioni da parte delle comunità locali e del mondo agricolo che, molto probabilmente, dovranno cominiciare a fare i conti con questa nuova realtà e con il rischio di attacchi al bestiame domestico.
 
Torna su

Normative

Ambiente

Enogastronomia

Attrezzatura