Martedì, 27 Febbraio 2018 00:00

ANCHE IL PD A COLLOQUIO CON LA CABINA DI REGIA DEL MONDO VENATORIO

Scritto da 

Continuando nel programma di colloqui che l’hanno vista impegnata a incontrare tutte le forze politiche in vista delle elezioni la Cabina di regia unitaria del mondo venatorio – Caccia, Ambiente, Ruralità (costituita da ANLC, ANUUMigratoristi, ARCI Caccia, ENALCACCIA, EPS, FEDERCACCIA, ITALCACCIA) e il CNCN – Comitato Nazionale Caccia e Natura, ha incontrato il responsabile ambiente del PD, Stefano Mazzetti. Nell’occasione ha esposto il proprio Manifesto ed il ruolo fondamentale svolto dai cacciatori nella gestione e nel mantenimento dell’equilibrio faunistico ambientale oltre che la loro veste di portatori dei valori espressi dalla ruralità nella tutela della biodiversità e nella creazione di sinergie significative col mondo agricolo in tema di gestione e di sviluppo del territorio, contribuendo così alla crescita dell’impresa agricola in un contesto multifunzionale, nonché il consistente apporto all’attività economica del Paese.

In seguito all’incontro l’ufficio stampa del PD ha diramato il comunicato stampa che riportiamo:

Il Responsabile Nazionale Ambiente del PD, Stefano Mazzetti, ha incontrato la “Cabina di Regia” delle Associazioni Venatorie Nazionali riconosciute rappresentate da Massimo Buconi, vice presidente Nazionale FIdC; Sergio Sorrentino presidente nazionale ARCI Caccia; Giacomo Cretti, Enalcaccia, Vladimiro Boschi vice presidente nazionale ANUUMigratoristi; Pietro Pietrafesa direttore CNCN; che gli hanno presentato il “Manifesto per l’Italia, il paesaggio, l’ambiente e la ruralità”.

“Sono state discusse le questioni più rilevanti per una corretta gestione e conservazione della fauna selvatica – patrimonio indisponibile dello Stato – e degli ambienti naturali. E’ stato confermato l’impegno del Partito democratico ad affrontare queste tematiche, non in modo ideologico, ma nel merito delle questioni con il coinvolgimento del partito, nei territori, nelle Regioni, negli gli Enti Locali e con i Parlamentari Europei.”

“L’impegno del Pd – aggiunge Mazzetti – è di convocare una Conferenza Nazionale sulla biodiversità con tutti gli Enti previsti dalle leggi 157/92 e 394/91 che hanno competenze in materia, con il mondo scientifico e le rappresentanze delle organizzazioni imprenditoriali agricole e dell’associazionismo, per creare quelle sinergie indispensabili ad una vera tutela del territorio con politiche efficaci ed omogenee nell’intero Paese, con priorità a risolvere il rapporto – oggi molto critico – tra agricoltura e danni arrecati da alcune specie.”

Top