Venerdì, 07 Settembre 2018 00:00

ARCI Caccia al GAME FAIR: Quest’anno è la Festa dell’"Apertura":

Scritto da 

Dichiarazione di Sergio Sorrentino, Presidente Nazionale ARCI Caccia:

“Game Fair è una occasione importante per ritrovarci insieme. La caccia, i cacciatori hanno bisogno di fare cose insieme per tutelare i loro interessi per parlare alla Società di giovani, alle famiglie italiane.

Purtroppo ci sono Associazioni che ancora si attardano a cercare “l’identità perduta” guardando al passato, utilizzando la moda in voga di sigle, codici, nomi, parole vuote per rappresentare sempre se stessi autoreferenzialmente.

Finito il tempo delle “case” degli “annessi”ora sarebbe tempo di fare le cose.

Non esiste percorso unitario forte e democratico (le annessioni camuffate e gli annunci mai realizzati sono un “bluff”) ora è il momento di una nuova discussione non ipocrita per unire le Associazioni ove possono incidere di più: nelle Regioni, nei territori affrontando le problematiche ivi esistenti con un confronto serrato che coinvolga i cacciatori per farli partecipi e contare nella ricerca di sintesi e priorità di iniziative comuni tra le Associazioni interessate. I Generali senza eserciti ricordano Brancaleone alle Crociate! Scendono in campo le Legioni delle Regioni!

La sfida è competere sui contenuti, sui valori della caccia da difendere. Ci vogliono nuovi modelli associativi unitari, fallita e bocciata dalla storia e dagli eventi l’Associazione unica.

Le critiche dei cacciatori alle Associazioni vanno e chi ha avuto più numeri, responsabilità, è ovvio. Chi, a torto o a ragione è percepito come il maggiore responsabile, ha il dovere, d’intesa con gli altri, di aprirsi alla ricerca del nuovo sistema associativo alternativo a loro stessi e al passato con saggezza e umiltà.

La Cabina di Regia può offrirci il Tavolo per il “fischio d’inizio” della discussione. Partecipare alla Fondazione UNA può essere un luogo dove costruire il futuro diverso e migliore per la caccia, per parlare ai giovani per fare cose utili e leggibili nella stagione della ricostruzione della cultura venatoria.

Intanto è “Apertura”. Noi ci saremo. Venite in tanti. Chi è ancora dubbioso si convinca, la caccia è felicità al naturale”

Top