Giovedì, 07 Marzo 2013 22:04

Cinghiali...radioattivi

Scritto da  Cacciando

Tracce di cesio 137, oltre la soglia prevista dal regolamenti in caso di incidente nucleare, sono stati trovati nella lingua e nel diaframma di 27 cinghiali del comprensorio alpino della Valsesia, in provincia di Vercelli.
Sono stati analizzati campioni di capi abbattuti nel 2012/2013.

Il ministro della Salute, Renato Balduzzi, in contatto con le autorità sanitarie e la presidenza della Regione, ha attivato subito il Comando dei carabinieri del Nas e del Noe, nel cui reparto operativo è inserita una sezione inquinamento da sostanze radioattive. La prima riunione urgente di coordinamento per attivare tutti gli accertamenti è prevista domani mattina.

I campioni erano stati prelevati per essere sottoposti a un'indagine sulla trichinellosi, una malattia parassitaria che colpisce prevalentemente suini e cinghiali.

 

www.lastampa.it

 

Top